Tutti ne parlano, tutti la provano… ma prima di prendere una posizione su questo argomento, abbiamo rivolto delle domande alla nostra nutrizionista, lei ci ha chiarito molti dubbi e curiosità in merito.

“La dieta chetogenica – mediterranea è un regime alimentare che comporta un aumento dell’apporto proteico e lipidico/di grassi a discapito dei carboidrati(riduce i carboidrati, aumentando le proteine e soprattutto i grassi). Lo scopo principale di questo sbilanciamento del rapporto tra macronutrienti è spingere l’organismo a utilizzare i corpi chetonici, sostanze derivate dalle scorte di grassi, come fonte di energia.

Come è ormai noto, tutte le cellule per svolgere le lemolteplici attività utilizzano come fonti energetiche primarie i carboidrati. Ma se questi vengono ridotti a un livello sufficientemente basso la maggior parte di organi e tessuti si trova a dover utilizzare i grassi come fonte di energia. Le cellule nervose però non hanno questa capacità di farlo. Si avvia quindi un processo chiamato “chetosi” che porta alla formazione di molecole definite corpi chetonici, utilizzabili anche da Sistema Nervoso Centrale, globuli rossi e fibre muscolari. In genere la condizione di chetosi si raggiunge dopo un paio di giorni con una quantità giornaliera di carboidrati al di sotto dei 30 grammi, con quantità variabili su base individuale.

La dieta chetogenica – mediterranea, inoltre, può essere utile in diversi campi di applicazione:

Alcuni importanti studi hanno dimostrato un effetto protettivo dei corpi chetonici per chi soffre di EMICRANIA.

Nei bambini e nei ragazzi che soffrono di EPILESSIA, è stato dimostrato che una dieta ricca di grassi e povera di carboidrati ha avuto effetti benefici sull’attività neuronale, in particolare nei casi in cui la terapia farmacologica è risultata meno efficace.
Per chi è in SEVEROSOVRAPPESO oppure per riattivare un metabolismo lento. Le cause possono essere diverse: le numerose oscillazioni di peso pregresse, la menopausa, una gravidanza non controllata connessa ad una seconda fase di allattamento. Utile anche per prevenire interventi chirurgici invasivi in grandi obesi.

Per chi soffre di DIABETE DI TIPO 2 è una possibile strada da intraprendere. Tale approccio agisce sulla regolazione glicemica migliorando la sensibilità insulinica, non solo in conseguenza ad una rapida perdita di peso, ma anche in seguito ad altri fattori indipendenti dalla sola restrizione calorica.

La dieta chetogenica – mediterranea è indicata per chi soffre di SINDROME METABOLICA, un insieme di fattori di rischio cardiovascolari collegati fra loro, molto diffusa al giorno d’oggi, perché migliora tutti i parametri: la perdita di peso comporta la diminuzione del rischio cardiovascolare.

Infine questo regime dietetico si è rilevato efficace anche per trattare le APNEE e disturbi DEL SONNO.

ATTENZIONE: oggi il successo della dieta chetogenica – mediterranea è legato soprattutto alla sua efficacia nella riduzione del peso. Tuttavia è fondamentale che il soggetto sia seguito da un medico e un nutrizionista in grado di gestire il dimagrimento senza alcun rischio per la salute!

Vuoi saperne di più?

Contattaci!

 

–> Chiama

CategoryNutrizione
Logo_footer   
     © 2019 Centro Fit Me di A.S.D. duemila18
Web Marketing Operativo

Privacy Policy - Statuto